“Eleanor Oliphant sta benissimo” di Gail Honeyman (Garzanti)

Dieci e lode per la scrittura. Sei meno per la trama.

Ma io sono una che, se anche la trama è bella, soffre tremendamente se la scrittura è sciatta.

Quindi, brava Gail Honeyman, autrice al suo primo romanzo. Dice che ne sta scrivendo un altro, che si svolge in Scozia negli anni Quaranta, e lo leggerò di sicuro, così mi terrò la splendida scrittura e otterrò una trama nuova.

È davvero brava a scrivere, questa donna. E ha anche un delizioso, sottile e acuto senso dell’umorismo, che sa dosare con eleganza.

La storia: Eleanor Oliphant (amo l’autrice già solo per la scelta del nome) è una donna di trent’anni un po’ strana. Parecchio strana. Vive e lavora a Glasgow, in totale solitudine e in totale inadeguatezza. Ma Oliphant non è il suo vero cognome. Gliel’hanno cambiato per proteggerla da un passato terrificante.

La sua vera storia viene svelata con sapienza, centellinata, qualche indizio qua, qualche ipotesi là, lungo tutto il romanzo. Fino quasi alla fine.

Un libro mai noioso, che ho letto volentieri. A volte piacevolmente stupita per lo stile, a volte provando forte empatia con l’autrice. Protestando un po’ per la trama, ma vabbe’, sono un’esigentona.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...