“La bella Otero” di Massimo Grillandi (Rusconi)

Leggo sempre con piacere, e interesse quasi morboso, le biografie. Così mi sono buttata sulle quattrocento pagine de La bella Otero, vita e amori di una ballerina spagnola che ha furoreggiato in tutto il mondo durante la Belle Epoque. Per lei si sono suicidate caterve di uomini innamorati, e altre caterve di finanze sono defunte per omaggiare la bella e ricambiarne i favori.

Volume interessante e riccamente documentato (fin troppo). Unici nei, per i miei gusti: una scrittura curata, lirica, sontuosa, ma un po’ greve e pomposa. E una certa superficialità nel raccontare alcuni fatti, che così narrati risultano incongruenti e poco credibili. Ma la biografia in sé è godibile e stimolante, e allo stile ci si abitua dopo un centinaio di pagine. Poi, vabbe’, mi sono sorpresa a formulare pensieri pomposissimi, tipo: Ora, suvvia, mi recherò a sorbire un delizioso e aulente caffè. 😀

Consigliato? Per chi ama le biografie, sì. Altrimenti, no.

2 risposte a "“La bella Otero” di Massimo Grillandi (Rusconi)"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...