“I ferri del mestiere – Manuale involontario di scrittura con esercizi svolti” di Fruttero&Lucentini (Einaudi)

Io li adoro, quei due. Sì, certo, ormai non sono più con noi sulla Terra, probabilmente stanno progettando qualcosa di nuovo passeggiando tra i ghiacci di Urano, ma insomma: che bravi.

Il loro primo romanzo che ho letto, L’amante senza fissa dimora, mi ha stregato. Ah. Poi ho divorato più o meno tutto quello che hanno scritto, ma questo saggio sulla scrittura mi mancava. Si tratta di una raccolta, organizzata e curata da Domenico Scarpa, di scritti, lezioni, racconti, aneddoti, pubblicazioni varie che F&L hanno prodotto in un lungo arco di tempo.

Una lettura piacevolissima, a tratti entusiasmante per la genialità.

Colti, brillanti, caustici, divertenti, quei due. Una meraviglia. E leggerne i pensieri, su I ferri del mestiere, fa rimpiangere di non aver avuto il tempo e l’occasione, prima che se ne andassero a vivere in uno chalet su Urano, di aver bevuto con loro un caffè.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...